Ricca di tesori l’area archeologica Metaponto-Castrum: ecco le ultime scoperte

Scrive l’amministrazione del Comune di Bernalda:

“Questa mattina le consigliere Tiziana Viggiano delegata alla Magnagrecia e Giusy Cirigliano delegata a Metaponto, hanno seguito i lavori archeologici dell’area di Metaponto-Castrum, dove il Prof. Roubis, assieme a studenti e specializzandi della scuola di archeologia, stanno lavorando al completamento della terza campagna di scavi, che ha portato al rinvenimento di:

  • vani privati,
  • strutture pubbliche,
  • strutture termali risalenti al IV secolo .a.C..

Metaponto può considerarsi una delle poche colonie greche dell’Italia meridionale, oggetto di una ricerca archeologica continua che l’amministrazione comunale e l’assessore alla cultura Rocchelia Scarcella intendono incentivare e promuovere attraverso la stipula di una convenzione tra il Comune di Bernalda e la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici di Matera.

L’iniziativa sarà volta a sostenere le attività di ricerca dell’area archeologica Metaponto-Castrum, risalente al 300 a.C, dove ogni pietra diventa viva testimonianza del passato magnogreco di Metaponto, ogni piccolo reperto racconta un pezzo di quella magnifica storia“.

Ecco alcune foto degli scavi.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)