Matera, in provincia fototrappole per gli incivili: “l’Arco di San Rocco utilizzato per soddisfare i propri bisogni”

Nell’ambito del contrasto all’abbandono dei rifiuti, il Comune di Montescaglioso (MT) ha attivato un nuovo servizio di controllo installando alcune “fototrappole” sul territorio.

L’iniziativa mira a colpire coloro i quali abbandonano ovunque rifiuti ingombranti di ogni tipo o espletano i propri bisogni in strada, non curanti del decoro urbano e del rispetto nei confronti della città e dei suoi abitanti.

Così il Sindaco, Vincenzo Zito:

“Nell’ambito delle iniziative volte a preservare il decoro e l’igiene urbana, d’intesa con gli Assessori Monica Ditaranto e Cosimo Mongelli, sono state posizionate due fototrappole presso l’Arco di San Rocco, spesso utilizzato da taluni cittadini per soddisfare i propri bisogni.

Si è risolto, dunque, un problema che si trascinava da anni e che, tra l’altro, oltre ad essere riprovevole è passibile di sanzione amministrativa pari ad euro 50,00 (art. 30 lettera D – Regolamento di Polizia Urbana).

Inoltre, al fine di contrastare il più possibile l’abbandono dei rifiuti, si ricorda che con Delibera Giunta Regionale n° 533 del 24 luglio 2020 la Città di Montescaglioso si è vista riconoscere la somma di euro 41.827,00 per interventi di bonifica mediante rimozione e smaltimento di rifiuti nonché l’installazione di telecamere negli stessi siti bonificati.

Purtroppo, non è pensabile installare fototrappole o telecamere in ogni angolo della Città ed è per questo che si confida sempre nel senso civico dei cittadini”.

Le foto.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)