Matera: associazioni, sindacati e liberi cittadini in marcia per i giovani e il lavoro! I dettagli

Michele Petraroia, presidente del Coordinamento Basilicata dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, scrive una lettera indirizzata al presidente Nazionale dell’ANPI, Gianfranco Pagliarulo, in occasione  della “marcia per la cultura e il lavoro r-esistenza resiliente” che si terrà Sabato 20 Febbraio nella città di Matera.

Di seguito la lettera in versione integrale:

Caro Gianfranco,

il videomessaggio di condivisione che trasmetterai ai promotori della Marcia per la Cultura ed il Lavoro in programma a MATERA il 20 Febbraio prossimo, incoraggia il Mezzogiorno, la Basilicata e la Città Medaglia d’Oro, già Capitale Europea per la Cultura 2019, a progettare un modello di sviluppo per il post-pandemia capace di trasformare le risorse locali ed il patrimonio storico-ambientale in innovative opportunità di sviluppo eco-compatibili ed eco-sostenibili.

MATERA 2019 ha ribaltato ogni stereotipo sul Mezzogiorno e mostrato il volto di una comunità dinamica, solidale, accogliente e competitiva.

Il successo di quell’esperienza ha tracciato la strada per girare pagina e investire in termini produttivi su scuola, arte, creatività, antropologia, cinema, turismo, musica, artigianato, pittura, teatro, multimediale, archeologia, tipicità, storia, sociologia, ricerca scientifica, musei, conoscenza e cultura.

Il Manifesto predisposto dalle 32 associazioni promotrici conferma l’elevato livello di coesione raggiunto dal territorio e obbliga le Istituzioni Regionali e Nazionali a misurarsi sul merito della piattaforma per riscontrare le proposte avanzate e agevolare già a partire dal prossimo G 20 in programma a Giugno ogni utile confronto istruttorio.

Cultura e lavoro rappresentano il paradigma di un Sud poco conosciuto in cui si amalgamano virtuosamente le bellezze di Matera, uno degli stabilimenti automobilistici più avanzati del mondo e l’agricoltura di eccellenza del Metaponto.

Fraterni saluti,

Michele Petraroia”

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)