“In Basilicata dalla Puglia in un unico vagone littorina come ai tempi del fascismo: ed io che mi aspettavo un treno più nuovo nel 2022”! La denuncia

Problemi sul fronte treni sopratutto per chi rientra in Basilicata per le vacanze natalizie.

Un cittadino residente in Puglia ma originario del Vulture Melfese, precisamente di Melfi, denuncia questa situazione:

“Quando torno in Basilicata dalla Puglia per le feste natalizie ogni anno devo fare i conti con le infrastrutture obsolete della Basilicata, in particolare con un sistema trasporti delle ferrovie fermo all’anno zero per quel che concerne la Basilicata.

Nel 2022 pensavo di trovare un treno più nuovo, ma stasera ho fatto i conti con un solo vagone del treno, una littorina come ai tempi del fascismo.

Questi treni infatti nascono in epoca fascista.

Un vagone littorina conta una settantina di posti a sedere e stasera sulla tratta Foggia Potenza siamo ammassati in una sola carrozza e siamo circa 65 persone.

Sono un utente originario della Basilicata che denuncia nel 2022 un sistema ferroviario obsoleto se non squallido.

Non è possibile che la Basilicata sia trattata così sia dalle politiche nazionali che regionali”.

È capitato anche a voi di viaggiare nelle stesse condizioni?a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)