Coronavirus Matera: “Il Madonna delle Grazie deve essere una priorità”. La lettera al Sindaco

Il movimento civico Matera 2029, in una lettere aperta al Sindaco della Città dei Sassi, Domenico Bennardi, dichiara:

“I dati della pandemia stanno assumendo proporzioni importanti, (ultimo dato cittadino, +66 contagi su un totale di 874 attualmente positivi mentre sono 380 i nuovi casi positivi registrati oggi in Basilicata su un numero record di 2585 tamponi) ci sono lettere di dei referenti dell’ordine dei medici, dei pediatri, degli infermieri nelle quali è evidente laffanno e la difficoltà in cui si trova il nostro presidio ospedaliero, anche per la questione del tracciamento capillare sulla città.

E’ necessario a nostro avviso condividere dati, strategie, scelte e azioni con le altre forze politiche, ampliando il discorso anche a quelle regionali.

Come è noto, alla Basilicata va il triste primato dell’indice RT più alto d’Italia, con la Città di Matera che risulta essere quella più colpita, l’Ospedale Madonna delle Grazie finisce nella cronaca nazionale, con un video che ha girato viralmente anche sui social.

Ieri in Consiglio Regionale si è praticamente preso atto dello smantellamento dell’ospedale di Matera che proveremo a scongiurare con ogni mezzo.

Il Sindaco non può certo rimanere inerme su questo tema.

Il Madonna delle Grazie deve essere una priorità per Matera per contrastare la delibera n. 1058 del 23 novembre 2020, con la quale diverse unità operative saranno chiuse o declassate comportando il collasso sia dal punto di vista sociosanitario per una città in emergenza da pandemia e che ha un bacino di potenziali pazienti e turisti che vi possono gravitare enorme.

Stanno emergendo problemi seri in merito alla gestione delle ordinanze di quarantena contumaciale emesse e revocate con enormi ritardi con conseguenti sconvolgimenti delle famiglie coinvolte che, spesso negative oramai da giorni, rimangono obbligate ad attendere il provvedimento per tornare libere.

Il sistema della gestione dei rifiuti dei positivi in isolamento domiciliare fa acqua da tutte le parti.

Come intende organizzarsi il Sindaco Bennardi per le sue competenze?

Se le scuole riapriranno dopo il 3 dicembre, Matera non può farsi cogliere impreparata.

Occorre garantire che lo screening per l’intera popolazione scolastica (personale tutto e alunni) sia assicurato mediante tamponi rapidi che periodicamente possano essere ripetuti.

Il numero dei contagi dei minori in città va costantemente tenuto sotto controllo mediante aggiornamento dei dati e relazione stretta con la Asm oltre che con i Dirigenti Scolastici in prima linea a gestire le situazioni.

L’amministrazione è pronta a farvi fronte?

In occasione delle vacanze di Natale, il Governo Nazionale potrebbe autorizzare gli spostamenti fra regioni e potrebbe riprendere la presenza di turisti in arrivo nella nostra città.

Sta predisponendo un piano per effettuare controlli, tamponi e procedure?

Sul tema sociale, vanno ripristinati, e con urgenza, i buoni spesa alle famiglie in difficoltà per il COVID-19. Nel primo bando ci sono ben 2500 istanze e con l’emergenza in atto è sicuramente un ristoro di cui troppe persone hanno necessità.

Il movimento Matera 2029, ha preso l’impegno di verificare l’adeguatezza e l’efficacia delle varie misure adottate dall’Amministrazione Comunale allo scopo di contenere il rischio di diffusione dell’epidemia da covid19.

Crediamo che la politica, in questi momenti di estrema difficoltà, debba poter rispondere in modo tempestivo ed efficace alle necessità e ai bisogni di ogni cittadino, pertanto riteniamo sia il caso di porre alla sua attenzione alcuni quesiti, sollecitandola all’azione immediata a riguardo.

In questa complessità, l’azione della nuova Amministrazione, ci appare troppo poco decisa e in ritardo nelle scelte che si compiono.

Il tempo dei “tentativi” e della fase di studio riteniamo debba terminare.

Ogni misura va presa con determinazione e tempestivamente, Matera non può permettersi errori di improvvisazione.

Si parta con la programmazione, si lavori in maniera inclusiva provando a coinvolgere tutti i professionisti e gli esperti che possono essere d’aiuto alla risoluzione dei problemi, insieme a tutte le forze politiche oggi in campo in consiglio comunale, maggioranza e opposizione.

Tutti dobbiamo e possiamo dare un apporto concreto alla lotta contro il covid-19. La situazione non può e non deve mai sfuggirci di mano.

Matera 2029 sarà pronta ad essere coinvolta se lo si riterrà opportuno, provando a rappresentare la voce di ogni cittadino e di ogni cittadina.

Questa battaglia si vince solo se cammineremo e lavoreremo insieme”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)