Coronavirus Basilicata, aumentano i precari al servizio dell’emergenza: necessari concorsi e selezione più veloce e trasparente! La richiesta

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa di Uil Fpl Basilicata:

“Il numero di precari che stanno prestando il loro servizio in questa difficile pandemia è cresciuto notevolmente.

Il Sistema Sanitario Nazionale, così come quello regionale, oggi può contare sulla professionalità di medici, infermieri e OSS, Ostetriche e tecnici, ai quali però va data una prospettiva di stabilizzazione, attraverso i concorsi.

Da tempo stiamo incalzando le istituzioni, a più livello, a mettere in campo una nuova stagione concorsuale per queste categorie professionali, ma è evidente che lo stesso istituto vada riformato, adeguando le procedure ai tempi moderni con processi di selezione più snelli e veloci, improntati sulla massima trasparenza.

Già a Febbraio avevamo chiesto che la Regione, con un proprio atto deliberativo, adottasse un nuovo modello di concorsi pubblici, ovvero con procedure uniche centralizzate, concorso unico regionale, con una sola commissione selettiva e con graduatorie lunghe e valide per tutte le Aziende Sanitarie alle quali le stesse possono attingere in base alle varie esigenze.

In questo modo, peraltro, si riducono le procedure, uniformando così le modalità di selezione con una conseguente riduzione del numero dei ricorsi.

Ci auguriamo che si aprano finalmente anche i concorsi in sanità costituendo così nuove graduatorie perché quelle poche rimaste si stanno esaurendo e il rischio che si corre è di rimanere senza personale stabile e con tanti precari, mettendo così a repentaglio i servizi per i cittadini”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)