I CONSIGLIERI REGIONALI FANNO MARCIA INDIETRO SUI VITALIZI! ANNULLATA LA NORMA TANTO DISCUSSA

Ieri al Consiglio Regionale di Basilicata è stato annullato l’emendamento sui vitalizi.

È stata la stessa maggioranza di governo a proporre l’abolizione, dopo che lo scorso 27 Giugno aveva approvato l’articolo 20 della legge regione n. 18/2017.

Nella votazione, il presidente del Consiglio Regionale Francesco Mollica, che poco prima aveva rilasciato una dichiarazione per spiegare il senso della norma minacciando di querelare chi avesse diffuso notizie false, si è astenuto.

Il governatore Marcello Pittella prima del voto ha dichiarato:

“La parola vitalizio è diventata ormai impronunciabile, al di là del merito di una norma e del suo contenuto. Ed il dibattito innescato negli ultimi giorni ne è la riprova più evidente ed eclatante.

Nell’intento pertanto di sgomberare il campo da sospetti e ridurre il solco tra istituzioni e cittadini, in un momento nel quale è necessario rafforzare la coesione sociale e la tenuta del sistema democratico, si ritiene opportuno proporre la revoca delle modifiche approvate nella seduta del 27 Giugno scorso alla legge regionale 38 del 2002 in materia di vitalizi attraverso l’abrogazione dell’articolo 20 della legge 18 del 2017″.

Nel 2011 il Consiglio Regionale aveva abolito il vitalizio con effetto però dalla legislatura successiva, cioè quella in corso. Nella seduta del 27 Giugno scorso, con un emendamento alla legge di bilancio, precisava:

“Ai consiglieri in carica nella IX legislatura, che abbiano versato i contributi previdenziali per un periodo inferiore a cinque anni ma superiore a trenta mesi, è data facoltà di effettuare i versamenti volontari necessari per la maturazione del diritto all’assegno vitalizio che decorre alla maturazione del requisito anagrafico. Tale facoltà è esercitabile anche dai consiglieri che hanno ottenuto la restituzione dei contributi versati durante la IX legislatura, previa restituzione degli stessi, mediante versamento in un’unica soluzione, entro 90 giorni dall’entrata in vigore della presente disposizione di legge”.

La decisione di ripristinare i vitalizi aveva scatenato forti polemiche. Pesante il commento di Tommaso Rosa (PCI) che ha accusato la giunta regionale di aver fatto diventare la Basilicata lo “zimbello d’Italia”.

Tra i primi a far emergere la questione il consigliere regionale Gianni Perrino (M5S).a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)