Sanità, Sindacati in Regione Basilicata: “Matera e Policoro potrebbero essere attrattive per i cittadini della vicina Puglia e Calabria”. Ecco i dettagli

Nella giornata di ieri, in Regione Basilicata si è tenuto il primo incontro programmatico per decidere il futuro della sanità Lucana.

L’Assessore alla Sanità Francesco Fanelli ha incontrato le organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative.

Tra i presenti anche i segretari Fials Matera, Giovanni Sciannarella e Marco Bigherati a rappresentare le istanze e le criticità della sanità materana e del Metapontino.

Queste le loro richieste, come si apprende da una nota:

  • “riorganizzazione dei servizi e razionalizzazione considerando le professionalità realmente presenti per poter ripartire considerando le difficoltà di reperire dirigenti medici;
  • di velocizzare le procedure per le stabilizzazioni COVID;
  • migliore i tempi di conciliazione vita-lavoro per le lavoratrici madri e combattere il fenomeno Mobbing in aumento;
  • di assumere urgentemente personale amministrativo (Oss infermieri etc.);
  • di accelerare le procedure per accreditare le Strutture recettive e socio-sanitarie per anziani;
  • velocizzare il regolamento per la telemedicina;

Abbiamo chiesto concretezza: è necessario andare oltre gli slogan che i dirigenti Asm lanciano da diversi mesi, prendendo in giro lavoratori e cittadini.

Matera e Policoro potrebbero essere attrattive per i cittadini della vicina Puglia e Calabria se le professionalità presenti venissero messi in condizione di lavorare bene.

Attendiamo i prossimi incontri”.

Ecco due foto dell’incontro.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)