Matera, bomba d’acqua: famiglia in trappola implora aiuto! Intervenuta la Polizia

Nella mattinata odierna, in occasione del forte nubifragio che si è abbattuto violentementea Matera, personale della Squadra Volante, su richiesta d’intervento giunta presso la locale S.O., si è recato prontamente su Recinto Pentasuglia, poiché era stata segnalata una situazione di estremo pericolo per gli occupanti, atteso che l’appartamento, sito al piano terra, era completamente allagato.

Per il personale di Polizia non è stato semplice raggiungere il luogo indicato, considerato che il percorso viario era allagato, ostruito da macchine in panne e da detriti.

Giunti sul posto, hanno constatato che effettivamente la porta d’ingresso era bloccata dall’acqua alta e da macerie varie.

Si udivan, inoltre, le richieste degli occupanti che imploravano aiuto, poiché all’interno dell’abitazione il livello dell’acqua aveva quasi raggiunto le prese dell’energia elettrica, con grosso pericolo per chi era all’interno.

Si è riusciti in breve tempo a liberare la porta d’ingresso dal fango e dal materiale che ostruiva l’apertura.

Immediatamente il personale di Polizia ha disattivato l’impianto elettrico per poi portare in salvo quella famiglia composta da genitori e da un figlio minore, particolarmente impaurito e infreddolito.

Vi era anche un cane di piccola taglia che ha particolarmente scodinzolato alla vista degli Operatori di polizia.

Il soccorso non è terminato qui. Il personale di Volante ha poi anche provveduto a liberare gli scarichi fognari, antistanti all’ingresso dell’abitazione, onde consentire all’acqua di poter defluire più agevolmente ed evitare che arrecasse altri danni

Ancora una volta, la Polizia è in prima linea per i soccorsi a seguito di nubifragi.

Non possiamo, pertanto, non ricordare, anche in questo momento, il gesto eroico di Francesco Paolo Conte, Guardia del disciolto Corpo delle Guardie di P.S., deceduto a Matera, in Piazza Vittorio Veneto, nell’ottobre del 1928, per salvare delle vite umane intrappolate in alcuni locali allagati a seguito della terribile alluvione che si abbattè in città.a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)