Basilicata, coronavirus: un Fondo per sostenere le imprese cooperative! I dettagli

È operativo il Fondo per il sostegno allo sviluppo, innovazione e occupazione delle imprese cooperative.

Ne dà notizia il Dipartimento Attività Produttive della Regione, precisando che sul sito del Soggetto Gestore di CFI, Cooperazione Finanza Impresa s.c.p.a (www.cfi.it), è da oggi possibile scaricare tutta la documentazione e la modulistica per la presentazione delle domande di finanziamento.

L’Assessore Francesco Cupparo sottolinea:

“Il nuovo Fondo è destinato a sostenere la capitalizzazione delle imprese delle cooperative, il loro consolidamento finanziario, gli investimenti materiali ed immateriali, i processi di ristrutturazione aziendale, nonché la costituzione di nuove imprese, la salvaguardia e l’incremento dell’occupazione, la formazione professionale dei soci, dei lavoratori e del management.

Con questo intervento la Regione Basilicata si pone l’obiettivo di finanziare la crescita delle imprese cooperative con progetti economicamente sostenibili, innovativi, che favoriscano l’occupazione e siano in grado di creare vantaggi competitivi di lungo periodo.

Il nuovo strumento finanziario attivato dalla Regione Basilicata, in questa fase in cui l’emergenza sanitaria, generata dalla diffusione del Covid-19, ha visto pesantemente ridursi o addirittura cessare l’attività di molte imprese, assume un ruolo essenziale per assistere le aziende in difficoltà, favorire il rilancio della loro attività, rafforzare il sistema cooperativo che rappresenta una realtà importante dell’economia regionale.

La dotazione finanziaria del ‘Fondo per il sostegno dell’occupazione nelle imprese cooperative’, di cui alla legge regionale 20 marzo 2015, n. 12, è di euro 3.880.000,00.

Con determina dirigenziale del Dipartimento Politiche di Sviluppo, Lavoro, Formazione e Ricerca, in attuazione di quanto disposto dalla Legge n.. 12/2015 il servizio di gestione è stato assegnato a CFI Cooperazione Finanza Impresa s.c.p.a., (www.cfi.it) investitore istituzionale costituito ai sensi della Legge 27/02/1985 n. 49 e s.m.i., che opererà secondo le condizioni particolari allegate alla richiesta di offerta di trattativa diretta.

Come previsto dall’art. 11 della Legge Regionale 20 marzo 2015 n. 12, il soggetto gestore potrà ‘concorrere con mezzi propri ai finanziamenti concessi a valere sulle disponibilità del Fondo’.

Questo permetterà di realizzare importanti sinergie tra le risorse messe in campo dalla Regione e quelle che CFI gestisce a livello nazionale a sostegno dei processi di patrimonializzazione e sviluppo del sistema cooperativo.

Uno modello di intervento particolarmente importante in questi giorni in cui tutti gli attori del sistema economico devono agire in sintonia per dare il massimo apporto possibile alle imprese e alle famiglie e favorire una pronta ripresa dell’economia.

Le domande potranno essere inoltra a partire dalle ore 8:00 del 16/04/2020 via pec al seguente indirizzo di posta elettronica cfi@pec.it“.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)