Anche a Matera la più grande iniziativa di volontariato ambientale organizzata in Italia da Legambiente! I dettagli

CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 100

Anche Matera assieme a 1200 Comuni d’Italia parteciperà, Domenica 27 Settembre, a “Puliamo il mondo”, la più grande iniziativa di volontariato ambientale organizzata in Italia da Legambiente.

Come fa sapere la sezione locale:

“Con inizio dalle ore 9:30 e fino alle 12:30 puliremo il nostro pezzetto di Mondo ripartendo da Agna – piazza sant’Agnese, metteremo a nuovo il complesso rupestre della Madonna della Rena, metteremo nei posti giusti e per un corretto smaltimento le bottiglie, le plastiche, le carte abbandonate stupidamente per ogni dove da cittadini poco attenti.

Per ‘Puliamo il mondo’, avremo il grande contributo dei volontari della Croce Rossa Italiana di Matera, del Gruppo Volontari per l’Ambiente, di numerose famiglie e tanti Cittadini responsabili.

Siete tutti invitati per dare una mano a pulire portate due guanti, una mascherina, scarpe adeguate, una borraccia di acqua.

La giornata sarà ‘Plastic free’, vi invitiamo a non portare bottiglie di plastica e guanti monouso.

Portate sorrisi, saremo rispettosi del distanziamento e ridurremo gli abbracci, saranno molto graditi dolci e salati.

Invitiamo i potenziali sindaci ed i nuovi consiglieri ad esserci.

Infatti, la giornata è un forte segnale alla prossima nuova amministrazione perché tenga conto della indispensabile consapevole partecipazione dei Cittadini nella gestione dell’intero ciclo dei rifiuti oltre la raccolta differenziata domestica”.

Anna Longo, presidente del Circolo Legambiente Matera, dichiara:

“La giornata sarà l’occasione per ricordare Giuseppe Sacco, il nostro compagno/fratello ambientalista fisico piantatore di alberi, spegnitore di fuochi, grande Volontario, che proprio ad Agna per Puliamo il Mondo 2017 riuscì, con fatica e sofferenza, a fare la sua ultima uscita pubblica da attivista di Legambiente”.

Ci sarete?a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)