A PIETRAPERTOSA TORNA “SULLE TRACCE DEGLI ARABI”! 2 GIORNI DI STORIA, CIBO E TANTO DIVERTIMENTO

Pietrapertosa è in fermento per il ritorno dell’attesissima manifestazione culturale “Sulle tracce degli arabi”, giunta alla XV edizione.

L’evento promosso dalla Pro Loco Pietrapertosana si terrà i prossimi 10 e 11 Agosto nel cuore dell’antico rione denominato ‘Arabata’, ossia la parte più antica dell’abitato ed il suo nome risale al lontano ‘838 quando gli antichi dominatori arabi, guidati da Re Bomar, occuparono questo luogo trasformandolo in Fortezza.

L’espansione dell’area, ai piedi del castello, avvenne grazie alla costruzione, da parte di guerrieri, nomadi e Saraceni, di rozze abitazioni che avevano una forma rettangolare.

La porta d’ingresso era bassa e stretta, l’altra porta fungeva anche da via di fuga in caso di attacchi esterni.

Attualmente l’Arabata è oggetto di attrazione perchè ha conservato il fascino dell’antica roccaforte costituita da tipiche casette annidate sulla roccia.

Durante la manifestazione “Sulle tracce degli arabi”, i vicoletti che portano sull’altura del borgo e le casette costruite alle pendici delle rocce, faranno da scenografia ad un vero e proprio harem a cielo aperto.

Il 10 e l’11 agosto sono diventate le date fisse dell’ appuntamento con la tradizione culturale ed enogastronomica del popolo pietrapertosano, ogni cittadino dall’anziano al bambino, dal volontario al commerciante, ha un ruolo preciso in questo evento.

Tutti i ristoratori prepareranno i piatti tipici della cucina araba avvalendosi di ingredienti locali, tante le prelibatezze proposte nei vari menù: fattush, quoizi, cous cous, cùccia, Kebab, Pizza tartar e batata, karkadè, crepes begherir e the verde.

Agli occhi del visitatore si aprirà uno scenario orientale fatto di tappeti persiani e foulard d’organza, filodiffusione di musiche  arabe e profumi d’incensi, odalische intende a ballare la danza del ventre, sultani sdraiati nei loro harem a fumare narghilè.

Arte e riti renderanno ancora più magica l’atmosfera: sarà possibile consultare le cartomanti per leggere la sorte, tatuarsi la pelle con disegni fatti con l’hennè, farsi le treccioline con fili colorati e truccarsi con tecniche appartenenti alla cultura araba.

Per chi vorrà acquistare articoli realizzati a mano come manufatti in legno, in metallo, ricami e bijoux oppure prodotti tipici ci sarà un’intera area dedicata ai mercatini artigianali.

Non mancate!

Di seguito le locandine con il programma dell’evento:

 a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)