Basilicata, Bardi: “Altro passo decisivo in direzione del superamento totale del precariato in Regione”. I dettagli

Un piano di incremento orario per 88 dipendenti della Regione, assunti a tempo indeterminato con contratto part time al 50% che hanno espresso il proprio consenso, è stato approvato oggi dalla Giunta Regionale con apposita deliberazione.

La spesa complessiva è di poco inferiore ad un milione di euro di cui 500 mila euro per l’annualità 2022 e 500 mila per l’annualità 2023.

La delibera richiama il Piano triennale dei fabbisogni di personale della Regione Basilicata (PTFP) per il triennio 2021-2023, approvato a settembre 2021, per rafforzare la macchina amministrativa della Regione e dispone che l’articolazione dell’orario di lavoro del rapporto a tempo parziale, a seguito dell’ampliamento della prestazione a 30 ore settimanali dal 1.8.2022, è stabilita in cinque giornate lavorative di 6 ore, salvo modifiche delle modalità da concordarsi successivamente con il dirigente della struttura di appartenenza tra quelle ammesse nel contesto dell’amministrazione regionale.

Il Presidente Vito Bardi sottolinea:

“È stato compiuto un altro passo decisivo in direzione del superamento totale del precariato secondo l’obiettivo che la Giunta si è posto per questa legislatura per riconoscere a lavoratrici e lavoratori piena dignità nelle condizioni di lavoro.

Sono dipendenti che nel corso degli anni hanno acquisito professionalità e competenze messe al servizio della Regione e che saranno ampliate nell’interesse dell’efficienza e della maggiore efficacia dell’attività della Pubblica Amministrazione.

Passo dopo passo e con l’espletamento dei concorsi previsti per le nuove assunzioni programmate contiamo di superare decenni di sottovalutazioni e ritardi che hanno danneggiato oltre ai lavoratori interessati l’Ente e le nostre comunità”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)